All’estemporanea di pittura del Festival delle Arti, la montese Rosa Cifarelli conquista il 1° Premio

immagine

estemporanea2MIGLIONICO. Il primo premio va a Monte. Si è conclusa, domenica, la prima Edizione dell’Estemporanea di Pittura del Festival delle Arti organizzato dall’Associazione Culturale di Promozione Turistica "Culture in Movimento" di Miglionico in collaborazione e con il supporto scientifico della Fondazione G. B. Cima di Conegliano Veneto e della Fondazione SoutHeritage per l'arte contemporanea di Matera. 25 gli artisti che hanno animato il borgo per la giornata festiva che ha visto Miglionico mettersi in posa e consentire ai partecipanti di dislocarsi nei vari angoli per rappresentare su tela particolari paesaggi sia del centro storico che della campagna. Una giornata di settembre che è riuscita a conquistare i tanti partecipanti, molti dei quali allievi del Liceo artistico di Matera, permettendo loro realizzazioni di scorci di stradine, piazze, angoli di palazzi e chiese e d’inoltrarsi nelle campagne. Fra le opere realizzate, tutte su tela delle dimensioni di 50x70 cm, ad essere prescelta per il primo premio, da una giuria qualificata, è stata l’opera della montese Rosa Cifarelli. L’artista proveniente da Montescaglioso, si è cimentata nella realizzazione dello scorcio panoramico della zona di Torre di Fino, dove la torre predetta guarda proprio verso la sua cittadina appollaiata sulla collina dirimpettaia. Una giornata intensa per gli artisti che si sono cimentati nella rappresentazione paesaggistica richiesta dall’estemporanea dedicata all’artista veneto Cima da Conegliano, artista del paesaggio, di cui Miglionico conserva il polittico di 18 tavole da lui realizzato. Dopo la consegna delle opere, una giuria qualificata le ha valutate. A far parte della giuria sono stati chiamati 5 componenti: il dott. Angelo Bianco della SoutHeritage per l'arte contemporanea di Matera, l’artista materano Nicola Filazzola, la professoressa del Liceo artistico materano, Tiziana Chita, la dott.ssa Marta Ragozzino, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata e la dott.ssa Grazia Vazzoler presidente della Fondazione G.B. Cima da Conegliano. Alla serata di premiazione, presentata da Giovanni Scandiffio, hanno partecipato diversi esponenti di spicco del materano. Oltre al Sindaco di Miglionico, Angelo Buono e al consigliere regionale Giuseppe Dalessandro, padroni di casa, sono intervenuti Vincenzo Santochirico, presidente del Consiglio Regionale, Angelo Tortorelli in rappresentanza della Camera di Commercio, Pier Francesco Pellecchia, presidente dell’Ente Parco della Murgia Materana, Leonardo Braico del GAL Bradanica e Salvatore Adduce, Sindaco di Matera, a sottolineare l’alto valore turistico che queste iniziative possono donare alla diffusione e conoscenza del territorio lucano. I primi tre classificati dell’ Estemporanea di pittura del Festival delle Arti di Miglionico, si sono aggiudicati il diritto di organizzare una mostra personale nelle sale del Castello del Malconsiglio. Rosa Cifarelli di Montescaglioso, formatasi all'accademia delle Belle Arti di Brera, per la maturità tecnica e l'aderenza al tema dell'estemporanea ispirata e dedicata al Cima da Conegliano ha vinto il primo premio del valore di 600 euro; Francesco Paone di Matera ma dalle origini miglionichesi, formatosi presso l'Accademia delle Belle Arti di Verona, per la tavolozza di colori dal sapore contemporaneo e l'interpretazione del tema paesaggistico, ha vinto il secondo premio di 400 euro. Il terzo premio del valore di 250 euro è andato a Massimo Gabanetti di Brescia, formatosi all’Accademia Belle Arti di Brera. Menzioni speciali sono andate a Alessandro D’Alcantara, per la freschezza pittorica attraverso la tecnica di aderenza fumettistica e a Cesare Santomassimo per l'uso del colore in chiave metafisica e aderenza al tema del paesaggio.

dal Quotidiano della Basilicata del 24/09/2013
di Antonio Centonze