Una finestra sull’ambiente per ridurre l’intensità del carbonio

immagineMIGLIONICO. Si terrà questa mattina, a partire dalle ore 10, nella sala Auditorium del Castello del Malconsiglio, il convegno “Azioni per una società a bassa intensità di carbonio: il ruolo dell’impresa e degli enti locali” organizzato dalla Cooperativa Serramenti Coserplast.

Un convegno che conclude il progetto, cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente, dal titolo “Impronta ecologica, una finestra sul futuro”, promosso da Coserplast per valutare i propri cicli produttivi ed il loro impatto ambientale, elaborando una strategia di riduzione delle emissioni a partire dai propri fornitori fino all’utente finale. “In particolare – specifica il presidente Enzo Guidotti, è stato preso sotto esame l’intero ciclo produttivo degli infissi della serie EGOr, valutando lo stesso in ogni fase con particolare attenzione alle materie prime utilizzate, misurandone l’impronta di carbonio, ossia, in termini di CO2, le emissioni prodotte per adottare strategie di riduzione”. La strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, prevede cinque obiettivi principali che definiscono i traguardi che l’UE dovrebbe raggiungere entro il 2020. Uno di questi riguarda il clima e l’energia. Gli Stati membri si sono impegnati a ridurre le emissioni di gas serra del 20%, a portare al 20% la quota di energie rinnovabili nel mix energetico dell’UE e ad ottenere un incremento del 20% dell’efficienza energetica entro il 2020. E sempre Guidotti precisa: “In linea con questo obiettivo è necessario individuare azioni locali che possano essere messe in atto per di sostenere l’attuazione di tecnologie a basse emissioni e le migliori pratiche nei processi di produzione e nell’intero ciclo di vita dei prodotti/servizi. Ed il convegno è l’occasione per fare il punto sulle attività già in essere relative alla valutazione dell’impronta di carbonio degli infissi e delle attività di programmazione energetica messe in atto dalle amministrazioni locali, guidate dalla Provincia di Matera. Saranno approfonditi temi di pianificazione territoriale, con la presentazione di modelli di Energy Social Planning, e scientifici, con l’illustrazione delle sperimentazioni in opera sulle performance tecniche dei serramenti”. Interverranno tra gli altri, il presidente della provincia, dott. De Giacomo, l’arch. De Angelis, responsabile dell’Uff. Energia e l’Ing. Acito, incaricato per la panificazione energetica di diversi comuni tra cui Miglionico. Un impegno eco-sostenibile, di una tra le prime aziende lucane ad installare pannelli solari per produrre l’energia per la propria produzione oltre a ricevere le certificazioni per riduzioni consistenti da parte dei propri clienti grazie agli infissi a tenuta termica in grado di ridurre emissioni energetiche di CO2 nell’atmosfera consequenziali alla riduzione dei consumi energetici.

dal Quotidiano della Basilicata del 22/01/2015
di Antonio Centonze