Una serie di eventi al Malconsiglio

immagine

MIGLIONICO. Pittura e saggistica. Duplice appuntamento con la cultura oggi, sabato 28 marzo, nelle sale e nell’auditorium del castello del “Malconsiglio”. Alle 17,30, presente il sindaco Angelo Buono (Pd), sarà inaugurata la rassegna di pittura e artigianato, “Lo stralcio della Lucania”, sul tema della civiltà contadina. Alle 18,30 seguirà la presentazione del saggio della professoressa Margherita Lopergolo, “L’ambizioso progetto della riforma fondiaria come progetto culturale”. Entrambe le manifestazioni sono patrocinate dal Comune di Miglionico, dalla “Proloco” e dal Gal Bradanica (Gruppo d’azione locale). La prima iniziativa, a cura degli artisti miglionichesi Francesco Cinnella, Leo Lavecchia, Alessandro Fattore e della montese Annamaria Casamassa, vuole essere una sorta di testimonianza del suggestivo mondo contadino. Tra i vari manufatti artigianali e quadri esposti, si potrà ammirare il “Quadrittico”, opera dalle rilevanti dimensioni ( 2 m per 5,60 ), a firma del maestro Cinnella, volta a raffigurare le lotte contadine degli anni Cinquanta, intraprese in vari centri del Materano con l’obiettivo di ottenere un pezzo di terra da coltivare. Un tema delicato e complesso che, per certi aspetti, in questi giorni, è tornato d’attualità per i fatti di cronaca legati alla famigerata tassazione dell’Imu agricola, voluta dal governo Renzi, ma duramente contestata dai contadini lucani, perché giudicata ingiusta e vessatoria. Madrina della serata inaugurale della mostra sarà la professoressa Lucrezia Carlucci. Il saggio sul tema della “Riforma Fondiaria” sarà presentato dal prof. Giovanni Caserta. Seguiranno gli interventi del sindaco Angelo Buono, della professoressa di antropologia, Dorothy Zinn dell’Università degli studi di Bolzano, della poetessa miglionichese Nunzia Dimarsico, di Angelo Carbellano, del prof. Domenico Lascaro, del presidente dell’Unla di Basilicata, Antonio Lacava, della dottoressa Rosa Fioriniello, del critico d’arte Gabriele Scarcia e del presidente del Gal Bradanica, Leonardo Braico. Il libro, ed. “Amico Libro” di Giuseppe Bellone (Montescaglioso), per complessive 158 pagine, è strutturato in tre capitoli e descrive due temi di vitale importanza per lo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio del Materano: si tratta della riforma fondiaria e della diffusione della scuola popolare, volta a contrastare il fenomeno dell’analfabetismo.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 28/03/2015
di Giacomo Amati